RASSEGNA STAMPA

Il Niccolini risorgerà dalle ceneri. Parola di editore («L’Unità»)

25/11/2006


Farà come Annibale contro i Romani, affrontrà le battaglie una dopo l’altra senza una strategia preventiva. Mauro Pagliai, l’editore Polistampa che ha di fresco acquistato la proprietà del

La riapertura

Farà come Annibale contro i Romani, affrontrà le battaglie una dopo l’altra senza una strategia preventiva. Mauro Pagliai, l’editore Polistampa che ha di fresco acquistato la proprietà del Teatro Niccolini di Firenze, da buon imprenditore acetta il rischio del suo colpaccio immobiliare e presenta il nuovo gioiello di casa. Progetto e architetto ci sono già, i lavori inizieranno in primavera e se per la sala teatrale da 500 posti dovremo aspettare due o tre anni, gli spazi cadetti come libreria e caffè potrebbero aprire anche prima. «L’obiettivo è quello di riportare i fiorentini in via Ricasoli – spiega Pagliai». La tramvia passerà a poche decine di metri, Giuseppe Matulli è passato a fare gli auguri e l’incanto sembra perfetto. Sponsor? «Saranno i benvenuti, per ora conto sulle mie forze».


Torna Indietro