RASSEGNA STAMPA

Niccolini, il nuovo caffè letterario a Firenze («Leggeretutti.net»)

01/06/2017


Firenze, città resa famosa dai circoli e dai caffè letterari, ha un nuovo spazio dove incontrarsi per parlare di libri e cultura, magari sorseggiando un tè o un aperitivo

Firenze, città resa famosa dai circoli e dai caffè letterari, ha un nuovo spazio dove incontrarsi per parlare di libri e cultura, magari sorseggiando un tè o un aperitivo. Il Caffè Letterario del Teatro Niccolini, a due passi dal Duomo, nasce nella splendida cornice di un teatro del Seicento recentemente riaperto dopo un lungo e accurato restauro. Il Niccolini, che fino ai primi del Novecento era chiamato “Teatro del Cocomero”, è oggi un centro culturale polivalente, e ospita al piano terreno un caffè e una libreria con le più importanti novità del gruppo Polistampa e una selezione di titoli sul teatro e sul patrimonio artistico della città. È proprio lì, nel foyer, che si svolgono ogni giovedì le “Niccolitudini”, appuntamenti in cui i lettori possono incontrare gli autori più affermati o quelli emergenti. Ideato dall´editore Antonio Pagliai, presente a ogni appuntamento per introdurre gli ospiti, il ciclo punta sulla brevità degli incontri – differenziandosi in questo dalle consuete presentazioni di libri –, sull´atmosfera spontanea e informale della libreria e su una scelta di argomenti eclettica e spesso orientata alla leggerezza piuttosto che al tenore accademico. Il prossimo appuntamento è giovedì 15 giugno alle 18.00 con Francesco Bigazzi, autore del discusso libro-verità Il primo gulag – Le isole Solovki.


Torna Indietro